AREAtusea

Ingresso AREAtusea

SiraNews, notizie online dal 1924
ESCLUSIVA - Calabrese: «Nuova società? Siamo in buone mani» PDF Stampa E-mail
SiraNews - Interviste e Opinioni
Scritto da Antonio Fazzina   
Martedì 09 Luglio 2013 06:31

Abbiamo intervistato Gigi Calabrese, calciatore ex Palazzolo e Siracusa. Con la maglia azzurra ha giocato dal 2002 al 2005 e nella stagione 2011-2012. Ha totalizzato 73 presenze e ha realizzato 2 gol. Abbiamo parlato della stagione passata a Siracusa, della nuova società di Cutrufo, del problema stadio e del futuro. Ecco le sue parole.

- Gigi, ci racconti le gioie e le delusioni vissute nella stagione 2011-2012 con la maglia del Siracusa? «Emozione indescrivibile. Vivere quella stagione in prima persona con la squadra della mia città, credo sia stato un sogno. Il rientro in città dopo la partita di Prato ed il primo posto, con la gente che ci aspettava di notte allo stadio, mi fa venire ancora la pelle d'oca. Peccato che sia finita nel peggiore delle ipotesi».

- Secondo te perché non ci siamo iscritti? «Purtroppo il momento di crisi ha toccato un po' tutti, ma credetemi io conosco benissimo il presidente Salvoldi, ha fatto di tutto per salvare il salvabile, ma qualcosa non è andata come doveva. Lui è stato uno che non ha mai gettato la spugna, oggi viene criticato per quello che ha fatto in negativo, ma di cose buone ne ha fatto molto di più. Ricordiamoci che se abbiamo vissuto quel sogno è stato grazie a lui. Comunque qualcuno non ha voluto aiutarlo».

- Hai ancora contatti con gli ex compagni di squadra? «Si certo. Mi sento con Ignoffo, Giordano, Spinelli, Fernandez, Strigari, Fornoni, un po' tutti dai».

- Immagino hai sentito parlare della nuova società fondata da Cutrufo e Liuzzo. Cosa ne pensi in generale? «Beh, conosco benissimo tutti e due. Sono persone serie con esperienza in questo settore. Già il fatto che stanno cercando di creare qualcosa nella nostra città è da apprezzare. Speriamo si concretizzi, perché Siracusa ed i siracusani non meritano tutto ciò che è successo. Siamo in buone mani».

Leggi tutto...
 
ESCLUSIVA - Iodice: «Siracusa? E' un sogno nel cassetto» PDF Stampa E-mail
SiraNews - Interviste e Opinioni
Scritto da Antonio Fazzina   
Domenica 07 Luglio 2013 11:45

Abbiamo intervistato Giovanni Iodice, difensore centrale tanto amato dai tifosi azzurri. Ha giocato a Siracusa dal 2006 al 2011 totalizzando 104 presenze e realizzando 3 gol. E' stato il nostro capitano, soprannominato "The Wall", il Muro!

 - Giovanni, facciamo un salto nel passato. Qual è il momento più bello degli anni passati a Siracusa? «Sicuramente la vittoria del campionato di serie D. E’ stata un’emozione indescrivibile. Domenica dopo domenica ho capito che poteva essere l’anno giusto».

- Dopo Siracusa, in che squadre hai giocato? Con quali risultati? «Sono stato a Casale in Seconda Divisione e poi a Pomigliano in serie D, ma diciamo che dopo il grave infortunio la mia carriera è finita. Infatti non ho giocato per problemi fisici».

- Durante queste esperienze, hai seguito sempre il Siracusa? «Certo. Non ho mai interrotto i contatti con Siracusa e i suoi tifosi. Faccio sempre il tifo per il Siracusa nonostante la categoria».

Leggi tutto...
 
Appello alla CO.ME.CO. e al popolo siracusano PDF Stampa E-mail
SiraNews - Interviste e Opinioni
Scritto da ciampa   
Giovedì 22 Novembre 2012 11:03
In tanti l'avranno già letto ma, per chi non l'avesse ancora fatto, riporto una parte del progetto che sta maturando e che ci potrebbe interessare:

"...Dal 2014-'15 ci saranno soltanto sessanta squadre, una serie unica con tre gironi. Ma, si spera, 60 club "sani", che pagano stipendi e Irpef, che non giocano con le penalizzazioni come adesso. Un successo per Mario Macalli e il suo agguerrito staff. "Nella prossima stagione - ha detto Macalli - partiremo con 69 squadre e se sarà necessario ci saranno dei ripescaggi, sia tra le nostre formazioni retrocesse che quelle del mondo dilettantistico, secondo un regolamento che sarà approvato in seguito dalla Federcalcio..."
.

Ne consegue che, se ci facessimo trovare nella posizione giusta per essere presi in considerazione, nel giro di un paio d'anni potremmo tornare protagonisti nella nuova Lega Pro.
Ma per poter sperare in questo, credo che bisogna cominciare a muoversi fin d'adesso, in modo che, tra il percorso sul campo, appena cominciato in terza categoria, quello della ristrutturazione societaria e i diritti acquisiti e previsti dai regolamenti, si possa aspirare in poco tempo al nostro sacrosanto ruolo nel mondo del calcio.

Credo che la CO.ME.CO., quale principale sponsor, gli eventuali imprenditori ancora tentennanti e tutto il popolo siracusano, hanno il dovere morale di non lasciarsi sfuggire questa ghiotta occasione.
 
M'ha vinutu 'na pinzata! PDF Stampa E-mail
SiraNews - Interviste e Opinioni
Scritto da ciampa   
Domenica 30 Settembre 2012 16:40

Facemu cuntu ca 'na cetta patti ri putiari, commeccianti ie eseccizzi vari ca rilassunu 'u scuntrinu quannu 'ncassunu i soddi, s'affiliunu a 'nu pruggettu pi ricogghiri contribbuti po Sarausa. Quannu 'u clienti, per esempiu, vuoli fari 'n'offerta po Sarausa, 'u putiaru 'ncassa n'euru supecchiu pi uogni 10 euru ri spisa e ci segna 'no scuntrinu 'na battuta ri 1 centesumu: accussì 'u scuntrinu si ricanusci subbutu. Se l'offetta iè ri 2 euru, picchi 'u clienti a spinnutu ammenu 20 euru, no scuntrinu batti 2 centesimi ie così vvia. 'U clienti c'ha fattu l'offetta, 'u scuntrinu u potta, poi, 'nto centru ri raccotta, ca ci n'è unu pi uogni zona - Ottiggia, Buggata, S. Panacia, ieccetra – ca, uo mumentu ggiustu, fa 'u ggiru r'affiliati ie ricuogghi 'u duppiu ri l'offetti. Ie cettu! Picchi l'affiliatu, ca si vira aumintari 'a clientela, ca va apposta ni iddru picchi ddra si fa l'offetta po Sarausa, a ffari 'a so offetta. Accussì, se per esempiu à ricugghiutu 50 euru na simana, iddru cunsigna 100 euru all'incarricatu ca cci potta 'i scuntrini.

Naturalmenti sa ffari 'a pubblicità pa ggenti ie p'affiliati. Iù penzu c'accussì l'offetta a fanu macari 'i fimmini ca fanu 'a spisa, n'euru supecchiu uogni 10 euro nun ci pari, venunu coinvotti mottu cchiù ggenti ie, fossi, avemu cchiù spiranza ri ricuogghiri chiddru ca cci voli pi ffari 'a serie D n'attrannu.

Cettu, sa n'accurari megghiu i dettagli, ma 'u rossu iè ffattu.

Chi vi ni pari ri 'sta bbella pinzata?

 
«InizioPrec.1234Succ.Fine»

Pagina 3 di 4
 

Ultime dalla SiraGallery